FENIX FAENZA (2) –  FATRO OZZANO (3)

FENIX FAENZA (2) – FATRO OZZANO (3)

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:B2

Fatro ozzano: Taiani 10, Lombardi 19, Mazza 9, Chinni 10, Colle, Zini, Vece 15, Gambini 6, Geminiani (L) Sgarzi, Carlesso e Venezia

Il PalaBubani di Faenza è il palcoscenico per una grandissima prestazione di squadra della Pallavolo Ozzano, che gioca la seconda giornata di campionato di Serie B2 girone G2 contro la fortissima Fenix Faenza. Il primo parziale è un set a senso unico. Faenza non sbaglia nulla e da subito mette in chiaro che per vincere Ozzano dovrà sudarsela. Casadio inserisce nel sestetto Sgarzi in diagonale con Gambini, Lombardi e Mazza al centro, capitan Vece con Taiani in banda, e Geminiani libero. Ozzano purtroppo fatica a prendere le misure, subisce molto in ricezione e non riesce mai a colmare il grande distacco nel punteggio; comincia a giocare quando ormai il set è compromesso, ma probabilmente questa sarà una timida reazione, fondamentale per il prosieguo dell’incontro. Trovano spazio in campo a metà set Colle al posto di Sgarzi, la giovanissima Chinni per Taini e Zini per Lombardi, ma il parziale viene vinto agilmente dalla squadra di casa, 25-16.

Il secondo set è in equilibrio fino all’ 8 pari e ma il gioco di Ozzano si comincia a colorare di battute insidiose, giocate al centro, attacchi efficaci e soprattutto di entusiasmo in campo. Coach Serattini è costretto al secondo time out sul massimo vantaggio delle nostre ragazze (8- 11): Faenza è sotto pressione e comincia a sbagliare. La parte centrale del set prosegue a inerzia, con diversi errori in entrambe le formazioni, ma Faenza è più abile e sbaglia meno, accorcia le distanze e obbliga Casadio al secondo time out sul 20-21 per Ozzano. Faenza trova la parità sul 22; Ozzano non è lucida e si concede troppi errori contro una squadra così solida come Faenza. Casadio prova a cambiare la regia inserendo Colle ma un nostro ennesimo errore consegna il doppio vantaggio alla squadra di casa che ora conduce 2 a 0, chiudendo il set 25-22. Peccato perché Ozzano ha fatto vedere belle cose, ma probabilmente ancora troppi sono i meccanismi ancora da oliare per un gioco fluido ed efficace.

Nel terzo parziale coach Casadio conferma la formazione dei primi due set. Ozzano parte a singhiozzi, tra ottime murate e grandi ingenuità, che Faenza sfrutta per portarsi avanti, ma una fortissima diagonale di Vece riporta il punteggio in parità 5-5. Faenza è più concreta, sbaglia meno, e Casadio ferma il gioco sul 7-5 e sull’ 8-5 cambia la diagonale Sgarzi-Gambini con Chinni-Colle. La Fatro Ozzano cambia faccia e ha la meglio in due scambi lunghi ma Faenza mantiene sempre quei 2 punti di vantaggio. Sul 10-8 coach Serattini vuole placare gli entusiasmi della formazione ospite e chiede time out. Si riparte con Mazza in battuta, grande protagonista degli scambi precedenti, che regala un rigore a Lombardi che puntualmente finalizza. Anche Taini si fa sentire in attacco e Lombardi diventa un muro invalicabile per le attaccanti avversarie. Su 10-11 per Ozzano Serattini cambia la regia e l’opposto; Mazza è ancora in battuta, difende un attacco potentissimo e Taiani finalizza ancora in attacco. Anche Chinni comincia a segnare sul tabellino, portando Ozzano avanti 12-14, poi ci pensa capitan Vece con un murone a siglare il 15esimo punto ozzanese. Serattini chiede time out e sul 13-16 chiude il doppio cambio, e Casadio chiama a rapporto Zini in battuta al posto di Lombardi. Tre errori riportano il punteggio in parità sul 17 e Ozzano torna avanti con il gioco dal centro, prima con Mazza 17-18 poi con Lombardi 19-21. Vece, con un block out da manuale, consegna a Ozzano il 20-24 e Chinni chiude il parziale con una super diagonale da posto 2 lasciando la squadra di casa ferma a 21.

Nel quarto set sono confermate Colle e Chinni, si inizia punto a punto e sul vantaggio per Faenza 8-7 Casadio chiama le sue a rapporto. La squadra rientra prima con attacco di Lombardi poi con murone, ancora di Lombardi, e con attacco forte lungo di Chinni. Ozzano è avanti ma non riesce a scappare perché ancora commette qualche ingenuità di troppo, ma quando ingrana la marcia è davvero bella da vedere. Sul punteggio di 11-14 per le lupe ozzanesi Serattini ferma il gioco e chima time out. Vece e compagne tornamo in campo e proprio la capitana consegna un preziosissimo ace che porta Ozzano a 15, poi Taiani stampa un murone e si va a 16. Tre errori consecutivi di Faenza ci mandano ancora avanti si 12-19. Ozzano ora è ora una squadra attenta e concreta, che non regala più, ma che anzi sfrutta gli errori delle avversarie, obbligandole a spingere e a forzare il gioco. Faenza torna in battuta sul 13-23, ma Lombardi dal centro manda Taini al servizio ed il parziale si chiude 15-25 in favore di Ozzano.

Si va al time break, ed Ozzano lo ha meritato alla grande! Si torna in campo ancora con Colle e Chinni, e proprio lei sigla i primi due punti biancoblu da zona 2, prima con block out di potenza, poi con una diagonale forte. Si gioca punto a punto, è una bellissima pallavolo, quella che ci è tanto mancata! Il primo time out è di Serattini sul 5-7, e Faenza accorcia le distanze, ma Ozzano è solida e guarda avanti e si cambia campo sul 6-8. Murone di Lombardi e Serattini chiama nuovamente le sue a rapporto sul 6-9; Faenza reagisce e Casadio ferma il gioco sul punteggio di 8-9. Faenza raggiunge Ozzano a 9 e Casadio chiama Chinni in campo per Gambini. Faenza passa avanti e Casadio ferma ancora il gioco sul 10-9. Ozzano pareggia a 10 con Lombardi in attacco e la coppia Lombardi Chinni riporta Ozzano in vantaggio con un murone. Taiani non tradisce in battuta e sigla un ace , il 12esimo punto. Ozzano continua a mettere pressione in attacco ed entra Zini in battuta sul 11-14. Un attacco out della squadra di casa chiude set (11-15) e partita (2-3) per la Fatro Ozzano, che torna a casa con 2 punti importantissimi, perché conquistati in trasferta, contro una grande squadra (per molti data favorita in partenza), ma soprattutto per il gioco espresso in campo. Una vittoria d squadra, una vittoria di cuore!

Domenica 7 febbraio si tornerà in campo, ma questa volta tra le mura casalinghe di Ozzano, contro US Rubierese Volley (RE). Sarà certamente un’altra battaglia…stay tuned!

Silvia Lorenzini