Ozzano A – Triumvirato Atletico 2-0 (25-14; 25-13) - Polisportiva Masi – Ozzano A 0-2 (14-25; 14-25)

Tantissime emozioni e grandi soddisfazioni hanno provato le ragazze e le allenatrici Nadine e Letizia domenica 21 maggio alle semifinali del Trofeo Braglia. Due partite giocate con un po’ di ansia, ma con molta concentrazione. Ottima intesa in campo tra le ragazze, pochi errori e tante schiacciate a punto. La partita contro il Triumvirato Atletico si è svolta senza troppi intoppi grazie al livello tecnico raggiunto dalle nostre atlete, superiore rispetto alla preparazione delle avversarie. La partita verso Pol. Masi è iniziata con più difficoltà a causa delle potenti schiacciate subite che hanno permesso il vantaggio avversario. Ma in poco tempo le ragazze dell’Ozzano hanno saputo ritrovare la lucidità e hanno recuperato punti su punti fino a raggiungere la tanto sperata e meritata vittoria. Tra l’esultazione dei genitori e l’emozione delle allenatrici è stata subito festa, che speriamo si ripeta domenica 4 giugno quando, al palazzetto dello Sport nel pomeriggio, si svolgeranno le finali del Trofeo Braglia. Bravissime bimbe, continuate a crederci e ad impegnarvi fino alla fine! Non si mollaaaaaa!!!!

Marika Barone

1^ divisione: Ozzano – Granarolo Volley 3-1 (26-24; 28-26; 22-25; 25-16)

Under 16 Reg. Gara 2 spareggio Olimpia Master (RA) –Ozzano  3-1  (21-25; 25-12; 25-19; 25-15)

Le Under 16 di Bollini hanno avuto due partite bollenti a chiusura di tutti i campionati: in 1^ divisione sabato 29 Aprile in casa contro il Granarolo Volley 3a in classifica sotto solo di un punto, e gara 2 a Ravenna il 1 Maggio per l’Under 16 Reg., ultima speranza per l’accesso alla Final Four Regionale. Dopo la sconfitta nella gara 1 era importante vincere contro il Granarolo per consolidare il 2° posto in classifica, altrimenti si rischiava pure di scendere al 4° . Le Ozzanesi non hanno giocato un granché bene nei primi 3 set ma nonostante tutto hanno vinto in maniera corsara i primi due. Per fortuna hanno trovato il ritmo e la concentrazione giusta nel 4° set, che è stato giocato finalmente bene, come abbiamo visto molte volte. Tutt’altra storia gara 2 contro le grintose Ravennati, dove le Ozzanesi hanno infiammato i genitori e sostenitori al seguito vincendo il 1° set, però poi perdendo malamente a 12  il 2°. Le Ozzanesi purtroppo non erano al massimo della forma e negli ultimi 2 set pur avendo lottato alla pari e anche con vantaggio fino al 14°/15° punto, hanno ceduto nella seconda parte dei set un po’ in tutti i settori, subendo il gioco delle avversarie  più incisivo e preciso, aiutato anche da un tifo esagerato. Comunque brave. Le nostre ragazze penso che possano essere orgogliose e soddisfatte  dei risultati ottenuti che sono stati comunque ottimi, hanno regalato grandi emozioni e soddisfazioni sicuramente anche ai tifosi sempre al seguito, la crescita tecnica è stata evidente (e qui ringraziamo il grande coach che è stato Bollini) come anche  penso dal punto di vista del carattere e l’amicizia all’interno del gruppo che è cresciuta anno dopo anno. Non dimentichiamo la grande assente, purtroppo per questa stagione sul piano solo del gioco , “la Carli” , e alla  fine dei campionati dell’Elga , alle quali auguriamo di nuovo un rapido recupero.

Danilo Zeccoli

Riccione   – M.I. Fatro Ozzano 1 – 3  (25-18; 17-25; 19-25; 8-25)

Bambi, Borghetti 2, Cesari 8, Dall’Olmo 13, Foresti n.e., Franchi 7, Mazza 7, Negroni 14, Pavani 18, Zeccoli, Geminiani lib. n.e.

Una Fatro Ozzano incerottata  si difende nel primo set, poi prende fiducia e vince il 2° e 3° set e dilaga nel quarto, la squadra è già proiettata nei play off promozione. Le ozzanesi prive della centrale Alice Lanconelli ancora infortunata, della banda Silvia Parenti per impegni scolastici e con Martina Foresti in panchina ma inutilizzabile per problemi ad una spalla, partono timorose e contratte, il Riccione, invece, parte ben convinto delle proprie capacità (nel girone di ritorno non ha subito nessuna sconfitta). Nel primo set la formazione di Bollini sbaglia molto e sembra poco concentrata, Bollini chiede tempo sul 6 a 9 e sul 10 a 16, ma nulla da fare, l’inerzia della partita non cambia, il Riccione vince 25 a 18. Nel secondo e terzo parziale la squadra ozzanese parte subito in vantaggio, e mano a mano che la partita va avanti prende coscienza di potercela fare. Nel 4 set Ozzano parte 2 a 0 poi c’è un rilassamento e si trova sotto 2 a 5, Bollini chiede tempo e qui cambia l’inerzia del set,  la palleggiatrice Laura Franchi va in battuta e crea un solco fra le 2 squadre, l’allenatore di casa chiede tempo quando è sotto 5 a 6 e 5 a 11 ma l’Ozzano e incontenibile e vince 25 a 8. Per la squadra ozzanese Rita Pavani produce 18 punti, 14 Martina Negroni, 13 Letizia Dall’Olmo, 8 Eleonora Cesari e 7 la sedicenne Valentina Mazza.

Ecco gli accoppiamenti dei play off:

MERCOLEDì 17 MAGGIO  alle ore 21.00 a Novellara contro ASD OSGB TIRABASSI E VEZZALI RE, ed il ritorno sarà al Palazzetto di Ozzano SABATO 20 MAGGIO alle ore 21.00.

Forza ragazze!

“…non aver paura a sbagliare un calcio di rigore,

non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore,

un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia…

L’allenatore sembrava contento

E allora mise il cuore dentro le scarpe

E corse più veloce del vento

Prese un pallone che sembrava stregato

Accanto al piede rimaneva incollato

Entrò nell’area tirò senza guardare

Ed il portiere lo fece passare…”

Anche se questo testo di Francesco De Gregori non è scritto  per la pallavolo, queste parole mi hanno fatto pensare alle 11 ragazze che ieri sono scese in campo al palazzetto di Ozzano e hanno affrontato senza paura, con grande coraggio, la finale provinciale, del campionato under 13 di eccellenza. 11 giocatrici in campo, 1 allenatrice in panchina e 6 ragazze, che con loro si allenano e giocano in altre competizioni, sugli spalti a lottare per portare a casa un meritato primo posto. Il palazzetto è gremito, il pubblico si è attrezzato con tamburi, fischietti, trombe, striscioni quasi fosse uno dei bellissimi derby Virtus-Fortitudo dei tempi di Danilovic e Mayers. Già durante la partita tra Nettunia e Calderara il clima  è incredibile, ogni palla è accompagnata dal pubblico che tace solo quando le ragazze sono alla battuta. Alle 17, dopo l’incontro per il 3^ e 4^ posto vinto da Calderara contro Nettunia, scendono in campo Ozzano e Medicina. Tre set veramente intensi, con Medicina che insegue le avversarie e riesce a rimanere in testa solo per qualche minuto nel secondo e nel terzo set. Le sconfitte dello scorso anno nella finale del Braglia e quest’anno del Benuzzi, bruciano ancora un po’ e perciò le ragazze non sono più disposte a farsi portare via il podio. E allora tirano fuori il meglio e chiudono la finale provinciale sconfiggendo per 3 a 0 un Medicina che può solo arginare il fiume in piena  che ha incontrato sulla sua strada. Dopo la vittoria del Cavicchi, della scorsa stagione, le ragazze salgono nuovamente sullo scalino più alto del podio e insieme ai coriandoli che vengono sparati nell’aria, possono finalmente gridare “CAMPIONESSE”. Poi tornano ad avere 12/13 anni e improvvisano un girotondo con le ragazze del Nettunia con le quali hanno creato una sorta di gemellaggio. Grazie per le  emozioni che ci avete fatto vivere, campionesse  provinciali under 13 eccellenza: Alessia, Arianna, Bibi, Elena, Francesca, Ginevra, Giulia C., Giulia F., Giulia S, Sara, Vittoria e Marta.

Deborah Perini

Granarolo Volley – Ozzano A 0-2 (9-25; 11-25)
Ozzano A – Cus Medicina 2-1 (25-20; 21-25; 25-16)

Il Trofeo Braglia si chiude con altre due vittorie per le ragazze di Ozzano che hanno giocato e vinto tutte le partite del loro girone, classificandosi prime: 12 partite giocate, 24 set vinti, 4 set persi! Nonostante le tante assenze la partita contro Granarolo va via liscia e le ragazze riescono a mettere in campo un bel gioco sotto la supervisione di Letizia. Purtroppo però altre atlete devono abbandonare il gioco e nella partita contro il Medicina non si trova la giusta coordinazione e la complicità che si avverte quando le ragazze sono al completo. Forza Ragazze, le semifinali del 21 maggio vi aspettano! Non mollate!!!!

Marika Barone

Il VOLLEY TEAM BOLOGNA organizza per DOMENICA 21 MAGGIO  alle ORE 16.30 AL PALAMARGELLI  n Via di Corticella 180/4 Bologna una selezione delle atlete nate 2003 (ed eventualmente 2004) per formare la squadra Under  15 stagione 2017/2018. L’allenatore Andrea Bollini, coadiuvato dai tecnici incaricati delle altre 4 Società del Volley Team Bologna, condurrà l’allenamento. L’allenamento è aperto anche ad atlete interessate non tesserate per le squadre del TEAMVOLLEY, purché si presentino con l’autorizzazione ad allenarsi fornita dalla Associazione Sportiva di appartenenza.

Il PALASPORT DI OZZANO (VIALE 2 GIUGNO 3) sarà teatro, Domenica 7 maggio 2017, delle FINALI UNDER 13 FEMMINILE Provinciali.

Alle ore 15.00 FINALE 3° – 4° POSTO  NETTUNIA  – CALDERARA VOLAVOLLEY e a seguire FINALE 1° – 2° POSTO PALLAVOLO OZZANO – CUS MEDICINA.

In bocca al lupo a tutte le squadre partecipanti!

Prime al torneo Liberazione, Capolista Trofeo Margelli – Finale Under 13 Eccellenza.

Per le ragazze dell’under 13, le ultime settimane sono state molto intense e con tanti obiettivi da raggiungere. Domenica pomeriggio 23 aprile, si gioca in casa del Nettunia la prima partita delle Semifinali Under 13 eccellenza. La tensione è tanta, la sera prima nelle chat della squadra le ragazze si scambiano mille messaggi per caricarsi a vicenda. Le “polpette” (così soprannominate da Marta)  vogliono la vittoria e lo dimostrano con i fatti, vincendo 3 a 0, contro una formazione di ottimo livello. Ma le soddisfazioni non sono finite e le ragazze il 25 aprile, vincono, esordendo al Palazzetto di Ozzano, il Torneo della Liberazione, battendo 3 a 0 il Nettunia e 3 a 2 il Vicenza, con una grinta e una determinazione da brividi. Sul 2 a 0 per Vicenza, le ragazze, senza bere una Red Bull, mettono le ali e le avversarie riescono a farle atterrare solo sul podio più alto: quelli del PRIMO POSTO. La settimana prosegue sempre in maniera positiva e venerdì 27 in casa, alle Ciari, con l’incredibile vittoria 3 a 0 conto UISP IMOLA, le ragazze  conquistano, il primo posto in classifica anche nel torneo Margelli, giocando tre set al cardiopalmo, con due grandissime rimonte nel secondo e terzo set. Ma non è finita qui! Domenica 30 pomeriggio le 2004/2005 sono di nuovo in campo contro Nettunia per giocare    Il ritorno della semifinale. Alla squadra di casa basta un solo set per accedere alla finale ma le ragazze ne portano a casa due su tre. La palestra dove il pubblico aveva già dato il meglio di se, con trombette, fischietti, corni ecc… esplode, cantando a squarciagola tutti gli inni, scritti e suggeriti dalle ragazze (che prima della partita avevano affidato ai loro “hooligans” manoscritti con i testi dei cori da cantare). Ma c’è un ulteriore fuori programma che lascia tutti senza fiato: il presidente “gentilmente” costretto balla, “occidentali’s Karma”  seguendo le coreografie delle ragazze. Alle mille motivazioni che le ragazze già hanno, per voler portare a casa la finale, si aggiunge la voglia di poter rivedere il presidente esibirsi  in una nuova performance. Nel frattempo incrociamo le dita e aspettiamo di vedere quali altre sorprese ed emozioni, ci aspettano.

Deborah Perini

M.I.  Fatro Ozzano – Faenza   3 – 0 (25-16 ; 25-20; 25- 21)

Bambi, Borghetti 5, Cesari 3, Dall’Olmo 12, Foresti n.e., Franchi 4, Lanconelli  n.e., Mazza 1, Negroni 7, Parenti 7, Pavani 8, Zeccoli n.e., Geminiani lib. n.e.

Convincente vittoria della Fatro Ozzano di coach Bollini che supera, senza particolari affanni, Faenza e raggiunge San Marino al secondo posto in classifica. Non sarà facile mantenerlo visto che per l’ultima giornata è prevista la difficile trasferta di Riccione, mentre  San Marino dovrà affrontare un incontro sulla carta più agevole. Ad ogni modo i play off sono garantiti ed arrivare secondi o terzi non modifica più di tanto la situazione. Conterà essere pronti e determinati per giocarsi al meglio le proprie chances indipendentemente dall’avversario. La partita oggi non ha offerto spunti particolari, da segnalare la prima convocazione in serie C per la giovane 2001 Chiara Zeccoli , altro valido elemento del vivaio ozzanese. Nel primo set la formazione di Bollini ha avuto una partenza molto lanciata ed è andata subito sul 5-1 e poi sul 18-9, chiudendo con buona sicurezza sul 25-16. Nel secondo  parziale  la squadra ozzanese è partita ancora piuttosto bene portandosi sul 8-4, poi è stata raggiunta sul 18-18. Faenza ha alzato il livello della sua difesa e vi sono stati scambi lunghi e combattuti. Nel rush finale Ozzano ha ritrovato determinazione e lucidità per imporsi con sicurezza 25-20. Il  terzo set è proseguito sulla falsariga dei precedenti, a parte un iniziale equilibrio sul  5-5. Dopo questa fase la squadra di casa ha cambiato marcia ed è andata prima sul 14-12 e poi sul 19-15. Faenza ha cercato di prolungare il match, opponendo delle ottime difese, ma Ozzano ha chiuso sul 25-21. Per la squadra ozzanese hanno prodotto punti: 12 Letizia Dall’Olmo, 8 Rita Pavani e 7 Silvia Parenti e Martina Negroni. Sicuramente però tutta la squadra ha offerto un rendimento all’altezza della situazione, mantenendo sempre un discreto controllo sulla partita. La prossima gara, ultima di campionato sarà sabato 6 maggio ore 18 a Riccione e sicuramente sarà un incontro molto impegnativo, vista la buona classifica della squadra romagnola. Sempre e comunque forza ragazze!