UNDER 16 REG. Olimpia Master Cmc RA – Ozzano  3 – 0  (25-21; 25-19; 25-21)
Le giovani Ozzanesi martedì  sera 14 febbraio sono state impegnate nella trasferta, che si sapeva essere insidiosa, contro le forti ravennate dell’Olimpia Master. All’andata in casa le ragazze di Bollini furono protagoniste di un ottima prestazione vincendo 3 a 2 e, nonostante il risultato del ritorno in netto sfavore, le ragazze 
hanno affrontato la partita con lo spirito giusto giocando bene. La partita è stata molto combattuta, con ottimi scambi, giocata a viso aperto senza reciproci timori reverenziali, per cui molto bella da vedere. Nel 1° set  le Ozzanesi sono entrate in partita con un po’ di ritardo consentendo alle grintosissime avversarie di allungare. Il gap poi è stato colmato ma le giovani Bbolliniane non sono riuscite a sorpassare perdendo il set sul fil di lana. Il  2° e 3° set hanno avuto una storia diversa con le Ozzanesi che hanno acquisito del vantaggio e condotto i parziali per poi rallentare e perdere un po’ la concentrazione nella fasi finali con qualche errore di troppo favorendo la vittoria delle avversarie, aiutate anche nel 3° set da 2 battute sul nastro andate a punto. Comunque brave per aver lottato fino all’ultimo. Prossimi appuntamenti: prima divisione sabato 18/2 in casa al Palasport ore 17,30 vs UISP Imola e domenica 19 febbraio in Under 16 reg. in casa alle Ciari vs Progresso Idea Volley.
Danilo Zeccoli
Ritorna alla vittoria l’under 14 che da poco ha cominciato il campionato di terza divisione. Dopo la prima vittoria in casa dello Gnarro Jet per 3 a 1 in settimana il recupero della prima giornata aveva visto le piccole ozzanesi soccombere 3 a 0 contro la Pontevecchio B in una di quelle serate letteralmente storte, ma merito comunque all’avversario che ne ha saputo approfittare. Niente da fare invece per il Volley Pianura che alle Ciari non riesce mai a trovare il bandolo della matassa ed è costretto a soccombere 3 a 0 ad una netta superiorità ozzanese. Neanche nel terzo set quando le lupacchiotte erano sotto 18 a 12 le avversarie sono riuscite a portare a casa il set e con un’ottima reazione le ragazzine di casa si aggiudicano il set 25 a 21. Buon risultato quindi per le bimbe che sono state chiamate praticamente tutte in causa. Se le bimbe riusciranno a mantenere alto il livello di attenzione sicuramente anche in questo campionato con avversari più grandi potranno veramente togliersi delle soddisfazioni. Prossima partita sempre di terza divisione sabato ad Anzola ma soprattutto fari puntati a domenica 26 alle ore 11 in casa contro Clai Imola in una semifinale secca che sarà sicuramente una partita piena di tensione agonistica.
Luca Pasini

Ozzano si rialza ed acciuffa la vittoria 

M.I. Fatro Ozzano – Flamigni Panettone (FC) 3 – 2 (22-25 ; 12-25; 28- 26; 25-16 ; 16-14)

Bambi, Borghetti 5, Cesari 8, Dall’Olmo 6, Foresti 17, Franchi 2, Lanconelli n.e., Mazza 3, Negroni 8, Parenti 4, Pavani 16, Geminiani lib.

La Fatro Ozzano riacciuffa per i capelli una partita che, sullo 0-2 e sul 12-21 nel terzo set sembrava irrimediabilmente compromessa. La squadra di coach Bollini anche oggi ha dovuto rinunciare ad Alice Lanconelli, causa infortunio, schierando Francesca Borghetti al centro e facendo anche esordire in prima squadra la giovane 2001 del vivaio Valentina Mazza. Le ozzanesi, pur con i soliti alti e bassi di rendimento, hanno avuto il merito di rimanere aggrappate al match e di cogliere l’opportunità di rimetterlo in discussione, grazie ad una concomitanza di fattori. La chiave di volta della partita è stata sicuramente nel terzo set, quando Ozzano, anche se in grande difficoltà ha provato a resistere e Forlì, pensando forse che il più fosse fatto, ha rinunciato al libero titolare ed a due delle sue attaccanti migliori. La Fatro, con un paio di cambi, ha trovato un po’ di equilibrio mentre Forlì ha notevolmente aumentato la percentuale di errori che nei primi due set erano stati pochissimi sia in attacco, ma soprattutto in difesa. Nel primo set la formazione ozzanese è partita malissimo trovandosi subito 0-5. Poi gradualmente ha recuperato sul 13-13 , ma alcuni banali errori nella fase finale del set hanno determinato il 22-25. Nel secondo parziale la squadra ozzanese ha perso fiducia e commesso tantissimi errori, mentre le ragazze di San Martino in Strada sembravano praticamente infallibili e dal 9-16 si è arrivati rapidamente al 12-25. Del terzo set si è detto in precedenza, si può aggiungere soltanto che nel volley, come in tutti gli sport, la parte psicologica riveste un aspetto estremamente importante. Quando Forlì ha perso il suo equilibrio nel gioco ed ha cominciato ad innervosirsi, le ragazze di Ozzano hanno continuato a crederci e l’aspetto emotivo si è completamente ribaltato evidenziando una partita completamente diversa. Infatti vinto ai vantaggi il terzo set, quello successivo è stato dominato da Ozzano dal 16-7 al 25-15 esattamente come Forlì aveva dominato il 2°. Nel tie break le ragazze di coach Bollini sono scese in campo con una grande carica, dopo la brillante rimonta, ed hanno quasi sempre mantenuto il naso avanti prima 8-6, poi 13-11. Si è arrivati comunque al 14-14, ma qui, fortunatamente, il rush finale ha premiato il coraggio della squadra di casa che l’ha spuntata 16-14. Al termine di questo incontro dalle molte sfaccettature rimangono i sorrisi per due punti importanti, la buona reazione di carattere, ma anche la netta impressione che la squadra deve essere sempre al massimo, a livello di continuità, se vuole mantenere una classifica di vertice. Infatti, se viene a mancare l’apporto di alcune giocatrici esperte o importanti (non importa la terminologia con cui definirle) diventa difficile riuscire a vincere contro certe squadre e su diversi campi. Hanno realizzato per la Fatro : 17 punti Martina Foresti, 16 Rita Pavani ed 8 a testa Eleonora Cesari e Martina Negroni. La prossima settimana vi sarà un turno di riposo e si riprenderà il 4 marzo con la trasferta di Cattolica . Sempre e comunque forza ragazze!

Normalmente le sconfitte lasciano l’amaro in bocca ma , mai come in questo week-end , possiamo sfatare questo luogo comune. Partiamo da domenica, dove ci attendeva un improbabile quarto di finale in under 14 contro il Foca Masi, autentica corazzata della provincia bolognese, una classica partita da Davide contro Golia. Il risultato parla di un secco 3 a 0 per le nostre avversarie (25-7 ; 25-11 ; 25-15) che non rende giustizia all’impegno e all’orgoglio messo in campo dalle nostre ragazze, che sì hanno perso ma, hanno onorato alla grandissima questa partita cercando ti ribattere lo strapotere avversario colpo su colpo. “Il bello di un viaggio non è la meta ma il percorso per raggiungerla … ” calza a pennello a queste 8 ragazze che hanno creato un bellissimo gruppo; non c’era lo stress della partita, l’ansia del risultato ad ogni costo, ma il semplice divertimento di un viaggio in pulmino per raggiungere la palestra dove giocare , il bello di stare insieme! Sabato in 3^ divisione, purtroppo, siamo usciti sconfitti in quel di Medicina ma, al contrario di quello che normalmente succedeva in under 16, la resa è stata solo al tie-break, alla fine di un bellissimo match, combattutissimo ed emozionante. Il non amaro di questa sconfitta è la sensazione, finalmente anche in questa categoria, di vedere in campo non più tante ragazze ma, una squadra che gioca insieme anche davanti alle avversità del caso. Per le statistiche i parziali sono stati 26-24; 12-25; 22-25; 25-19; 6-15, risultato che comunque fa sì che ci portiamo a casa il nostro primo punticino in terza divisione. Forza ragazze e forza Ozzano!
Marco Baroni
1 Div. Sesto Imolese – Ozzano  3-0 (25-22; 25-17; 25-23)
Sabato 11 le ragazze dell’Ozzano sono state impegnate nella trasferta a Sesto Imolese e a causa di una prestazione opaca scendono dalla momentanea testa della classifica a favore del Sesto, che le seguiva a un punto, ed ora ha preso il loro posto. Le avversarie un po’ più esperte hanno sfoderato un’ottima prestazione giocando con molta più grinta e determinazione, cosa che è mancata alle nostre ragazze, che comunque nel 1° set non hanno demeritato e hanno, a fatica, guadagnato un buon margine nella seconda parte, subendo poi però un parziale di 7 a 0 e poi andando a perderlo. Nel 2° set, il più brutto, le Ozzanesi sono ancora più disperse e subiscono un gap imbarazzante parzialmente recuperato alla fine. Nel 3° set per fortuna c’è stata una reazione, pur non brillando, le gazzelle Ozzanesi hanno inseguito sempre sotto di uno o due punti, verso la fine hanno pareggiato e sorpassato le avversarie, ma con poca determinazione non sono riuscite a chiuderlo. Quindi tutti a casa. Prossimo appuntamento Martedì 14/2 a Ravenna per l’Under 16 Reg. contro Master Olimpia.
Danilo Zeccoli

Olimpia Master (Ra)  – M.I.  Fatro Ozzano 3 – 2 (25-21 ; 25 -20 ; 22-25; 21-25;16-14 )

Bambi, Borghetti 11, Cesari 20, Dall’Olmo 5, Franchi 2, Foresti 18, Lanconelli n.e., Negroni 4, Parenti 2, Pavani 21, Geminiani lib1

Sconfitta al tie-break per la Fatro Ozzano che, sul campo di Ravenna, colleziona la seconda sconfitta consecutiva. La squadra di coach Bollini ha schierato Francesca Borghetti, come centrale, al posto dell’infortunata Alice Lanconelli, mantenendo invariato il resto del sestetto. La squadra è apparsa inizialmente non molto determinata, insicura e poco compatta e questo è risultato evidente soprattutto nei primi due set. Nel resto della partita vi è stato un minimo di reazione, ma non tale da riuscire a portare a casa un risultato positivo, peraltro ampiamente alla portata delle ragazze di Ozzano. Purtroppo sono emerse le problematiche già manifestatesi nelle ultime partite e dalle quali, evidentemente, non si riesce a prescindere, dato che  si ripetono con puntuale regolarità. Per tale motivo diventa inutile descrivere nel dettaglio l’andamento dei set, perché rappresenta un “deja vu” che vi risparmio volentieri. Resta il fatto che la coperta corta scopre la fase difensiva, se si prediligono determinate scelte, o quella offensiva se ne vengono privilegiate altre. Ma il problema non risiede, solamente, nelle scelte, ma anche nel fatto che il gruppo non riesce a dare ed esprimere quel qualcosa in più per superare, insieme, delle oggettive difficoltà. Le ragazze sicuramente si impegnano, sia in partita che in allenamento, ma sembra che a loro manchi determinazione e chiarezza su quanto ognuna di loro può dare alla causa comune. Recuperare questi aspetti è l’imperativo per tornare ad essere squadra e risistemare la classifica che, pur essendo ancora buona, può e deve essere migliorata. Continuo a pensare, come più volte detto in altri commenti, che c’è bisogno di ritrovare fiducia e convinzione nelle proprie capacità ed allora si potrà contare su quel qualcosa in più che solo un gruppo unito, compatto e determinato può dare. I punteggi in casa ozzanese sono stati i seguenti:  21 punti di Rita Pavani, 20  di Eleonora Cesari, 18 di Martina Foresti e 11 di Francesca Borghetti. La prossima partita sarà il  giorno 18  febbraio  alle ore 20.30 al palazzetto di Ozzano contro il Flamigni Panettone Forlì. Match delicato ed importante per riprendere positivamente un cammino bruscamente interrotto. Forza ragazze !

1 Div.: Ozzano – PGS Bellaria 3-1 (25-9; 21-25; 25-22; 25-21)
U16 REG. Ozzano – Teodora Ravenna 1-3 (26-24; 20-25; 18-25; 20-25)
Le 2001 del coach Bollini sono state impegnate in due partite casalinghe, domenica 5 per la prima divisione e lunedì 6 per l’Under 16 Reg. a conclusione di una “nove giorni” con 5 partite tutte molto dure e difficilima tutto sommato ben affrontate dalle nostre ragazze. La partita di domenica era praticamente uno spareggio per la testa della classifica in quanto le avversarie erano sotto solo di un punto, con le Ozzanesi concentrate, salvo qualche momento, con set tutti molto tirati dall’esito incerto fino alle fasi finali. Da sottolineare, come faccio raramente, una lunghissima serie di battute difficili della Pavolettoni Sara che nel primo set è andata in battuta sul 7 a 2 per le avversarie fino al 15 a 7 in nostro favore facilitando poi alla squadra la vittoria del set. Lunedì quindi al Palasport altra “grana” cioè sfida con la Teodora Ravenna prima in classifica del girone B. Partita bella con scambi intensi dove le giovani bolliniane nel primo set hanno sfoderato un’ottima prestazione, come ogni tanto vediamo, con qualche brivido nel finale. Nei 2 set centrali le Ozzanesi  sono partite male, all’’inseguimento, con reazione troppo tardiva e frammentaria e non sono riuscite a colmare il gap contro un’avversaria forte che non ha lasciato molto spazio. Il 4° set merita una considerazione a parte perché , nonostante aver perso il nostro unico e mitico libero Albertini Matilde rimpiazzata egregiamente dalla Carly, le Ozzanesi sono partite bene acquisendo un buon vantaggio, il che faceva già un po’ pensare al tie break, ma purtroppo sulla reazione avversaria hanno iniziato ad essere un po’ imprecise, con troppi errori anche gratuiti, e contro squadre forti non ce lo si può mai permettere. Comunque brave.
Danilo Zeccoli

La strepitosa settimana delle ragazze inizia mercoledì sera quando, alle 20.00, scendono in campo alle Ciari, per giocare la prima partita dell’under 13 di eccellenza contro Medicina. Fin dalle prime palle, la superiorità della squadra di casa è evidente; le ragazze in campo sono in 6 ma sembra siano il doppio perché non concedono alle avversarie nulla: sono su ogni palla, precise e grintose come sempre. L’allenatore nel Medicina cambia continuamente la formazione in campo ma la situazione non varia, le Ozzanine sanno adeguarsi immediatamente. Vincono facilmente tutti e tre i  set: 25-15, 25-18, 25-17. Da evidenziare la grande sportività dell’allenatore del Medicina che si complimenta con Marta (che non si accorge di crescere di 10 cm) per la bravura delle sue ragazze. Caricate da questo fantastico inizio, le ragazze, domenica pomeriggio, giocano ad Imola contro il Clai. Se mercoledì avevano giocato bene, domenica, nella “sobria” palestra di piazza savonarola, rinnovata di recente con delle grintose pareti rosse, si superano. Tutte e 11 giocano bene, è quasi un peccato che si possa giocare solo in 6 alla volta perché ognuna ha veramente messo entusiasmo e voglia di portare a casa anche questa vittoria (25-14, 25-17, 25-10). Grazie a questo risultato qualcuno vince una scommessa (senza nessun premio) e le ragazze una fetta di torta perché, in fondo, giocare a 12/13 anni deve essere sempre una festa a cui partecipare con gioia. Per concludere, cito una frase di Marta: “avanti così … Strabuona anche la seconda”.

Deborah Perini

San Marino  – M.I.  Fatro Ozzano   3 – 0 (25-20 ; 25 -20 ; 27-25 )

Bambi, Borghetti, Cesari 13 , Dall’Olmo 10, Franchi 1, Foresti 3, Lanconelli 8, Minghetti n.e, Negroni 1,  Parenti 5, Pavani  8,  Geminiani lib 1, Albertini L2 n.e.

Niente da fare per la Fatro Ozzano sul campo di San Marino  contro una squadra solida ed esperta che colleziona la undicesima vittoria consecutiva. La squadra di coach Bollini, scavalcata al secondo posto dalle ragazze di San Marino, ha pagato la sua incostanza di rendimento e la difficoltà di reagire nelle situazioni delicate, quando sarebbe bastata una giocata vincente per interrompere un break negativo. San Marino ha difeso bene e, con una  palleggiatrice molto esperta ed una banda incontenibile, ha macinato gioco con grande costanza di rendimento avendo la meglio su una squadra che andava a sprazzi, non era particolarmente coesa ed era in evidente crisi di leadership. Le ragazze ozzanesi sono partite molto bene nel primo set (1-5) ed hanno continuato fino al 9-11 con attacchi ordinati ed efficaci ed una difesa discreta. Poi, un primo black out  ha consentito a San Marino di andare in vantaggio sul 13-12 e da lì non vi è stata reazione passando al 17-13 fino al  25-20 di fine primo set. Nel secondo set  la Fatro ha subito il colpo ed  è partita “molle”, anche perché le avversarie si erano palesemente ringalluzzite, trovandosi ad inseguire prima 12-6 , poi 17-8 . Non vi è stata praticamente reazione ed il set si è concluso sul 25-20 per le padrone di casa. Il terzo set è stato molto combattuto ed avvincente; Ozzano ha giocato bene fino alle fasi finali, ha mantenuto il comando delle operazioni dal 8-10 al 16-20 fino al 18-23. In un finale di difficile comprensione le ragazze della Fatro hanno condotto anche 20-24,  finchè una serie di errori in ricezione, in appoggio ed in attacco hanno facilitato il recupero di San Marino. La squadra di casa  ha impattato sul 24-24  e si è aggiudicata il set 27-25.  Ora, dopo una prestazione negativa, c’è bisogno di ritrovare fiducia e convinzione nelle proprie capacità e se, come appare evidente, non si può contare su di una  figura in grado di prendere per mano la squadra nei momenti di difficoltà (è inutile rimpiangere l’assenza di Chiara Cardinali) è evidente che bisogna far leva sulla forza del gruppo, evitare individualismi e non cercare facili alibi,ma remare tutti nella medesima direzione. Nulla è compromesso, la squadra ha dei valori e quando li riesce ad esprimere se la può giocare con chiunque come ha dimostrato anche oggi per metà del primo set e buona parte del terzo. I punteggi in casa ozzanese sono stati i seguenti :  13  punti di Eleonora Cesari, 10 di Letizia Dall’Olmo e 8 a testa di  Alice Lanconelli  e Rita Pavani. La prossima partita sarà l’ 11 febbraio  alle ore 18.00 a Ravenna contro Olimpia Master e sarà anche questa una gara decisamente impegnativa. La speranza è  che il Lupo ozzanese si ritrovi e riprenda positivamente il suo cammino.

Con oggi finisce una settimana esaltante per le Under 14 di Nadine e Silvia, settimana che ci ha visto concludere al primo posto del nostro girone. Martedì 31 gennaio alle Ciari è andato in scena il BIG MATCH tra le nostre ragazze e il Decima, capolista fino a quel momento; partita colma di carica emotiva e tensione, tutta una stagione in una sera, partita senza ritorno. Il match è sempre stato vivo, equilibrato ed emozionante, con l’inerzia che si spostava da una parte all’altra del campo; 4 set non sono bastati per decidere chi fosse più meritevole e si è dovuto giocare anche il tie-break che, per l’ennesima volta, purtroppo sembrava premiare le nostre avversarie. 12 a 9 per Decima e Nadine chiama l’ultimo time-out di questa interminabile partita … “giochiamo un punto alla volta” esorta la squadra e così le nostre ragazze hanno fatto, regalandosi una bellissima vittoria nel tripudio dei nostri sostenitori. Oggi a Casalecchio  compitino facile facile contro l’ultima in classifica: partita che ha dato la possibilità al coach di ruotare tutte le ragazze, anche quelle che durante il campionato hanno avuto meno spazio, ottenendo un 3 a 0 in poco più di un ora che alla fine ha liberato l’urlo “SALUTATE LA CAPOLISTA !!!” In questa maniera le ragazze si sono guadagnate una partita extra contro la migliore dei gironi ECCELLENZA, partita che sarà una felice gita in quel di Castenaso probabilmente (contro il FOCA Masi) , consapevoli di aver fatto COMUNQUE un’impresa !!! Oggi facciamo i complimenti a tutti, alla nostra squadra (#2 Auro - #6 Guccio - #7 Isi - #11 Marti - #13 Pava - #15 Ali - #21 Fede - #22 Gio) ai nostri coach (Nadine e Silvia), alle nostre compagne di terza divisione (Auri , Bea , Giuli , Mery e la Vale), ai nostri tifosi che ci hanno sempre seguito e incitato e anche ai nostri fornitori ufficiali di merende post-partita (che NON sono mai mancate). Forza ragazze , forza Ozzano!
Marco Baroni